mercoledì 25 aprile 2012

Il regalo Handmade


Sempre più spesso, mi capita di regalare qualcosa fatto a mano, tendo a realizzare sempre qualcosa di personalizzato, da regalare da solo o da abbinare a qualcosa di comprato.
Ammetto di farlo solo con chi so che apprezzerà il gesto e l'oggetto. Lo faccio con chi capisce cosa c'è dietro a un lavoro fatto con le proprie mani.
In passato mi è capitato di regalare un intero completo da lettino, ricamato a mano, ore di lavoro per poi ricevere un misero "Ah, l'hai fatto tu" detto con lo stesso tono di "Ah, quindi non l'hai pagato". Chi fa questi lavori sa bene quanto costa il materiale e quanto costa in tempo e fatica. Sa bene che va ben oltre il valore "di mercato".
Per carità, tutti i gusti son gusti, non dico che a tutti debba piacere per forza l'handmade però ammetto che quel completo da lettino avrei preferito di gran lunga, darlo in beneficienza...

Adoro fare questo tipo di regali e amo riceverli. Conservo gelosamente ogni regalo ricevuto, di ogni prezioso swap ricordo con affetto chi l'ha confezionato per me. Ne vado fiera, tanto che, quando qualcuno mi chiede se quella cosa l'ho fatta io, rispondo felice "No, lo ha fatto una mia amica per me". 
Quando regalo qualcosa fatto da me è come se ci mettessi dentro una parte importante della mia vita, c'è il mio lavoro di anni, il mio tempo e il materiale che custodisco nemmeno fosse oro. Quando ricevo un regalo handmade ci sento dentro le stesse cose, immagino la persona che me ne ha fatto dono, mentre sceglie le stoffe e i filati oppure colori e biglietto. E ne sono lusingata, quella persona, dall'altra parte dell'Italia, sta lì a confezionare qualcosa di speciale soltanto per me.
E' più del semplice regalo scelto in negozio, più del regalo pensato...
E' un vero gesto d'affetto, sarebbe bello se si ritrovasse questa abitudine, se si ritrovasse il piacere di donare e ricevere pensando al valore affettivo. 

Ma non mi riferisco solo al ricamo, due giorni fa ho spedito un mio acquerello, scrivendo sul retro come se fosse un biglietto. Oggi ho fatto una torta per una persona a cui voglio un bene dell'anima e che so che apprezzerà gesto e torta. 
Mi riferisco all'aiuto che ho ricevuto in questi mesi, alle mani tese, al tempo che mi è stato regalato e penso che non c'è grazie o moneta che tenga. 
Mi riferisco a un pacco arrivato ieri, alla persona che me l'ha mandato che ha perso il suo tempo a scegliere con cura le cose da mandarmi...(Grazie ancora)

Sono contenta di far parte di una cerchia di persone che apprezzano un regalo fatto a mano come gesto, come regalo fatto con il cuore, come un abbraccio...

Voi blogger so che fate regali di questo tipo. Li ricevete? Quale è stata la vostra esperienza in merito?

(abbiate pazienza ma oggi mi sono svegliata con questa cosa in testa e non potevo non farci un post ;))

Bruna

20 commenti:

  1. Ti capisco perfettamente...Io avrei voluto fare a mano le bomboniere della Comunione di mio figlio,ma ti devi figurare che già mia suocera mi fece ben capire che non le riteneva all'altezza!Feci molte cose da me, i pensieri per amichetti e maestre, i segnaposto, i sacchetti per i confetti dei sgnaposto e i bigliettini...semplicemente perchè mi piaceva,ma le bomboniere dovetti comprarle!!Comunque di regali handmade ne ho fatti tanti,ma solo a persone che so che lo avrebbero apprezzato!E infatti non ho deluso nessuno, belle le loro espressioni!Dopotutto si riceve un pezzo unico, che fa sentire unici,perchè è fatto apposta e con affetto!Di handmade ho cose fatte da mia mamma, o mia sorella,o che ho vinto a blog candy o simili, e ne sono fiera e a volte me li guardo e riguardo!W l'handmade!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stef sulle bomboniere ci sarebbe da scrivere un post apposta, pensa che io, quelle del matrimonio le feci tutte a mano ma dovetti farle confezionare dal negozio di bomboniere per far vedere che avevo speso per farle. Erano quadretti a mosaico, ricamati e dipinti. Furono apprezzati ma non credo avrebbero avuto lo stesso successo se le avessi presentate senza il bollino del negozio...Quindi ti capisco perfettamente :)

      Elimina
  2. trovo bellissimo realizzare da sè i doni per chi amiamo...
    una torta, o una bomboniera, o un quadro...
    mi piace, mi fa sentire più vicina...
    concordo con te :-)

    Un abbraccio cara Bruna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così, ci fa sentire più vicini alle persone che amiamo...
      Un bacione a te :)

      Elimina
  3. I lavori fatti a mano sono unici e il loro prezzo è inestimabile!!!! Ciao un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' esattamente quello che penso anch'io! Un abbraccio :)

      Elimina
  4. " ma DAVVERO lo hai fatto tu? e se lo hai fatto tu dove eri di preciso? e se hai fatto quella foto come hai fatto a convincerla? ma davvero poi scrivi o è un bluff?"
    e se dico che raramente organizzo ma inseguo il momento (per le foto o i disegni) mi chiedono se le sto prendendo per i fondelli..."
    ecco la gamma cara Bruna, comprendo perfettamente.
    Avevo completamente dipinto la stanza di Francesco (mio figlio) prima della sua nascita. Sembrava un giardino dell'eden. Animali, boschi, fiori, il sole ...feci la stessa cosa per una cara amica. Mesi di lavoro e le dissero che "non era pendant con il lettino"
    Fu criticato aspramente, cancellato dal bianco e da quel momento ho imparato un po' di cose.
    Nei regali fatti a mano, ma soprattutto nei gesti vive un pezzo di cuore, come se glielo consegnassi.
    Ma fa nulla se non apprezzano. Il nostro cuore ha le ali e conosce la strada per tornare a casa.
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si, poi alla fine, c'è anche un qualcosa di egoistico...fondamentalmente facciamo queste cose perché ci piace farle, che c credano o no, che piaccia o no. Non ci si perde mai nulla. L'importante è farlo col cuore sperando che dall'altra parte ci sia qualcuno che lo senta.
      Un bacione cara Brunella :)

      Elimina
    2. il cuore cara amica, prende il nome di buon senso ed educazione verso chi ha avuto un pensiero e il tempo di pensare a noi. Temo sia merce rara al giorno d'oggi.
      Evidentemente pensa che sia tutto dovuto altrimenti ti assicuro apprezzerebbe.
      Ti ribacio come si bacia un santino!! :)) così ti faccio ridere un po'.
      Buon fine settimana belessa!

      Elimina
    3. Buon fine settimana ;)

      Elimina
  5. Bruna hai dato voce a molti miei pensieri e condivido il tuo articolo nel mio blog, sono poche le persone che lo seguono, ma sono quasi tutte come noi! Un bacio.

    RispondiElimina
  6. sono d'accordo con te! purtroppo molte persone non apprezzano gli oggetti handmade...anche a me è capitato di "passare per una spilorcia" dato che avevo fatto una cosa con le mie mani! io come te, adesso li faccio solo a chi veramente li apprezza. ho ricevuto tanti regali handmade,anche piccole cose, ma scaldano il cuore sapendo il lavoro che c'è dietro!
    Baci Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho casa piena di regali handmade e guai a chi li tocca! Ci tengo troppo...
      Un bacione a te cara Elena :)

      Elimina
  7. secondo me le cose preparate da noi sono le migliori, come risultato, come impiego di materiali, come risparmio di prezzo, non c'è paragone, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto se parliamo delle bontà che sforni tu ;)

      Elimina
  8. Di regali handmade ne ho fatto tanti, per Natale, colpleanni,nascite, bomboniere per comunioni e 18 anni e almeno appaentemente sono stati sempre molto apprezzati. Chi non ha gradito...non se lo è meritato!!! Penso che ogni cosa fatta da me è unica e in negozio non si trovera mai. Può essere egoista avere il piacere di farla,ma ritengo che che va considerato anche il tempo impiegato, i costi del materiale, l'abilità di ognuno di noi, unica, anche con qualche imperfezione, un oggetto handmade è ineguagliabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te Rosanna, grazie per il tuo contributo :)

      Elimina
  9. Solo ora ho letto il tuo post, ci sono arrivata da giri tra blog e l'ho letto dalla segnalazione nel blog di marilù.
    Condivido in pieno, spesso tanti non riescono proprio a vederlo tutto il lavoro e la partecipazione nel fare un lavoro di qualsiasi natura dal cucito, a deliziosi ninnoli, ai dipinti .
    Sono con te
    Margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del tuo contributo Margherita :)
      Non pensavo che un post del genere potesse rendere partecipi tante persone, sono contenta di poter discutere di queste cose con altre creative.

      Elimina

Grazie! Ogni commento arricchisce il mio blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...