mercoledì 5 febbraio 2014

Shabby chic

-Prima di tutto scartavetrare il mobile per permettere al colore di aggrappare. Nel caso che sia colorato e si voglia invece vedere il legno, sarà necessario riportarlo al grezzo.
- Dare una mano di fondo colorato (per un effetto classico di solito si usa il colore testa di moro)
- Passare una candela (una classica candela bianca non profumata) su tutte le parti che vogliamo siano visibili alla fine. Dato che questo procedimento imita l'usura del tempo, la candela va passata soprattutto sui bordi, sugli spigoli e sui fregi.
- Dare poi una mano di acrilico o di smalto all'acqua. Lo smalto all'acqua essicca più lentamente del normale acrilico però aggrappa meglio ed ha un aspetto migliore, a voi la scelta del prodotto. Lasciare asciugare.
- Scartavetrare con carta vetrata fine o lana d'acciaio fina per restauri. Dove abbiamo passato la candela, il colore verrà via lasciando intravedere il colore del legno e dando un effetto consumato.
- Rifinire con cera per mobili neutra o con finitura trasparente opaca. Tutto qui..ovviamente questo procedimento si può seguire anche con accostamenti di colori diversi. Si può per esempio dipingere il mobile con un colore a scelta e poi procedere con candela e un altro colore a contrasto. In questo caso non sarà uno Shabby chic originale ma l'effetto è comunque molto bello e elegante.
Buon Lavoro!


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie! Ogni commento arricchisce il mio blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...